Se il tuo obiettivo, per questo anno, è quello di risparmiare sulla bolletta del gas, sei nel posto giusto. In questo articolo potrai convincerti tu stesso del grande vantaggio che potrai avere, se sceglierai di passare dall’utilizzo del gas a quello dell’energia elettrica, con il piano cottura ad induzione.

Inoltre, cucinare un piatto di pasta al sugo e tante altre prelibatezze, sarà davvero facile con il piano di cottura ad induzione. Il risparmio lo noterai sin dalle prime bollette in quanto riuscirai ad abbattere quelli che sono i costi fissi del gas e questo non è poco! Continua a leggere.

Confrontare i prezzi sul mercato: facilissimo

Inizi compilando un form nel quale capirai quali sono le esigenze adatte alla tua famiglia e di conseguenza verrai indirizzato alla tariffa più confacente alle tue esigenze.

Potrai quindi aver scelto la miglior tariffa luce e parlare addirittura con un esperto per avere qualche informazione in più sulla decisione da prendere. Riceverai un preventivo stando seduto comodamente a casa.
È un servizio totalmente gratuito.

L’ambiente ringrazia

Non è però solamente una questione di risparmio ma anche una questione di salvaguardia dell’ambiente. Infatti, l’utilizzo di un piano di cottura ad induzione riduce le emissioni di CO2, perciò l’impatto ambientale è minore.

Come funziona il piano cottura ad induzione

La cottura mediante induzione sfrutta la corrente elettrica e i campi magnetici. In poche parole, la bobina dà vita ad un campo magnetico, il quale, all’interno della pentola induce una corrente elettrica che produce calore, ovviamente scaldando. Questo calore arriva alle pentole e alle padelle poste sopra il piano cottura.

Piano cottura ad induzione: vantaggi

Uno dei vantaggi dell’avere il piano cottura ad induzione è il fatto che il calore non venga disperso nell’aria o nello stesso piano cottura ma sia generato direttamente nelle padelle e nelle pentole, perciò circa il 90% dell’energia viene trasformata in calore per cucinare; ciò fa si che per portare ad ebollizione 90° di acqua, ci si impieghino 3 minuti, decisamente meno rispetto a quanto impiegherebbe un normale impianto a gas per il quale occorrono non meno di 5 o talvolta 6 minuti.

Un altro vantaggio della cottura ad induzione è quello di avere meno possibilità di procurarsi scottature, avendo il piano cottura, una bassa temperatura; inoltre si potrà dire addio a pericolose fughe di gas.

La pulizia del piano cottura risulta molto semplice: con un panno morbido ed un po’ di prodotto, non aggressivo, adatto alla detersione, si ottengono ottimi risultati. In più, i piani cottura ad induzione risultano molto eleganti e la cucina guadagnerà in stile e bellezza.

Pasta al sugo cucinata su un piano ad induzione

Si consideri che per cucinare su un piano cottura ad induzione è necessario utilizzare pentole e padelle adatte. Devono infatti avere determinate caratteristiche, come quelle di avere un fondo magnetico e dalla superficie piatta.

Le si riconoscono perché sotto hanno proprio il simbolo di una spirale che indica il loro utilizzo per questi tipi di cottura.

Preparare il sugo per condire la pasta, un classico della cucina italiana, sarà ancora più semplice. Intanto si noterà subito che non ci sarà il pericolo di bruciare il sugo stesso, in quanto la sua cottura sarà talmente leggera che la salsa cuocerà in maniera lenta. La pentola nella quale metterai l’acqua a bollire farà più in fretta del solito, perciò guadagnerai anche in tempo oltre che in denaro!

Non ti rimane che scegliere la miglior tariffa luce e cucinare con il tuo piano cottura ad induzione!