Ostuni, tra mura aragonesi e cattedrali

I Villaggi vacanza Ostuni sono davvero strepitosi e magici. Ostuni, paese situato in Puglia più precisamente nella provincia di Brindisi è da sempre conosciuta come la città bianca. Questo nome è dato dal fatto che il centro storico veniva interamente realizzato soltanto con calce bianca ritenuta un vero e proprio disinfettante naturale.

Nel centro si trovano ad oggi per lo più abitazioni moderne, come nella maggior parte delle città ma è ancora possibile ammirare dei piccoli dettagli o monumenti che rievocano i tempi passati.

Sicuramente il primo luogo d’interesse culturale e storico è senza ombra di dubbio le mura aragonesi, edificate nel basso Medioevo dagli Angioini.
Queste mura testimoniano la storia della città, delle battaglie che gli abitanti hanno dovuto affrontare nel corso dei secoli e per tale motivo ad oggi vengono considerate il simbolo della libertà.

Un’attenta visita merita anche la Cattedrale di Ostuni situata nella parte alta del paese. L’attenzione in questo caso deve essere posta sul tipo di stile con il quale è stata edificata la chiesa e l’apperiscente rosone ritenuto uno dei più grandi al mondo.

Non di meno la sua maestosa figura la fa la cattedrale all’interno dove il soffitto è impreziosito da splendidi dipinti e cappelle.

La piazza principale di Ostuni e il suo obelisco dedicato a Sant’Oronzo

La piazza principale di Ostuni è un’altra delle varie cose da vedere nella città. Piazza della Libertà, è questo il nome che prende, accoglie numerosi monumenti e cattedrali come la Chiesa di San Francesco, diventata poi sede dell’attuale Municipio, la Chiesa dello Spirito Santo e il famoso obelisco dedicato al protettore della città Oronzo.

In particolar modo l’obelisco costruito appositamente per omaggiare il Sant’Oronzo, è alto 21 metri e prende anche il nome di guglia. E’ stato costruito intorno al 1770 in stile barocco e nella sua superficie è collocata propria la statua del Santo raffigurato mentre benedice il popolo.

La piazza può inoltre essere definita come una combinazione tra passato e presente in quanto le tracce della storia si fondono oggi con i bar e le attività commerciali, diventate il cuore pulsante della città.

I musei di Ostuni

Per quanto riguarda i musei invece Ostuni offre diverse opere d’arte riconosciute anche a livello mondiale. In particolar modo nel museo diocesano situato presso Palazzo dell’Episcopio è conservato un notevole patrimonio storico-artistico della Cattedrale di Ostuni come ad esempio la collezione archeologica di epoca messapica in cui vi è la raffigurazione di Cristo in cera.

L’altro museo molto apprezzato e visitato dai turisti è il museo Civico di Ostuno considerato uno dei più importanti. E’ stato inaugurato moltissimi anni fa ovvero nel 1989 ed è situato all’interno dell’ex monastero di Santa Maria Maddalena dei Pazzi e contiene numerosi reperti relativi all’età moderna e medievale. Al suo interno sono anche collocati dei reperti originali che derivano dalla Grotta di Agnano.