Perché visitare Milano

Milano è una meta ideale per una vacanza di uno o due giorni da soli, in compagnia del proprio partner o con tutta la famiglia. Sono diversi i motivi per cui vale la pena visitarla, a partire dagli innumerevoli eventu culturali in calendario ogni mese. Da non perdere anche l’architettura dei più belli palazzi del capoluogo meneghino, che offre ai suoi visitatori un mix di stili che ha del miracoloso. E poi shopping e tanto cibo. A seguire i consigli di Mirko sul perché visitare Milano.

Viaggio culturale

Milano non è mai ferma. Quante volte viene ripetuta questa frase? Spesso e volentieri riguarda però il mondo del lavoro e non quello dell’arte. Con il passare degli anni, Milano ha aumentato in maniera esponenziale la sua offerta culturale, tanto da diventare una delle città italiane che ha in programma ogni mese numerose mostre ed eventi di respiro internazionale capaci di attrarre migliaia di visitatori anche dall’estero. Soltanto per citare alcuni dei musei più famosi presenti nel capoluogo meneghino si possono ricordare il Mudec, il Museo di Scienze Naturali, il Museo della Scienza e della Tecnologia e la Fabbrica del Vapore.

Mix di stili architettonici

Dal Liberty al futurismo, senza dimenticare le proprie radici: Milano sorprende i suoi visitatori proponendo loro un mix di stili architettonici unico. Nella lista delle cose da vedere assolutamente durante un weekend nella città meneghina ci sono i palazzi nobiliari in stile Liberty, ma anche gli stessi Navigli di una Milano che all’improvviso riscopre il volto di un passato semplice. Tutto sembra poi essere dimenticato quando si entra nel quartiere Porta Nuova Garibaldi, oppure nella lussuosa zona di Citylife, dove domina il futurismo.

La capitale della moda

Gli amanti dello shopping trovano a Milano infinite possibilità per acquistare capi firmati di alta moda, a patto di poter contare su un portafoglio sostanzioso. Le vie di riferimento sono Montenapoleone e Corso Vittorio Emanuele, oltre alla zona di Brera. Per chi è alla ricerca di capi d’abbigliamento dal look vintage il quartiere più consigliato è quello dei Navigli. E se non si hanno soldi a sufficenza per permettersi di fare shopping, Milano è perfetta anche per il gettonatissimo windowshopping, concetto inglese che può essere associato al detto ‘guardare ma non toccare’.

Le cucine del mondo

Il carattere globale di Milano viene esaltato dai ristoranti di tutte le cucine del mondo presenti nel centro e nei principali quartieri della città. Per questo motivo a Milano è spesso associato il termine melting pot, espressione con cui viene etichettata una città che consente ai suoi cittadini di provare un calderone di elementi di origini diverse. C’è di tutto: dal sushi giapponese all’avocado toast, passando per la torta statunitense red velvet e la tipica cotoletta alla milanese. Un luogo di incontri e storie diverse dunque, ma anche di tradizioni culinarie che fanno sentire a casa chiunque, indipendentemente dalla città di provenienza: dagli Stati Uniti al Giappone, nessuno escluso.